Intervista a Lele Danzi al Riviera Golf

Nel ponte del 1 maggio si è svolto presso il Riviera Golf il grande evento golfistico AIRDP STYLE, famoso brand che ha saputo dar vita ad una collezione di accessori tecnologicamente innovativi e dal design ricercato: nata dall’idea del noto imprenditore Lele Danzi e del fuoriclasse Alessandro Del Piero, che ha anche prestato il proprio volto alle diverse campagne pubblicitarie, la AIRDP STYLE si è affermata nella creazione di oggettistica in grado di coniugare sport, funzionalità e ricerca del gusto estetico.

La competizione si è svolta su due giornate e prevedeva solo premi di giornata e non cumulativi.

Il primo giorno si è svolta la gara individuale: I categoria medal, II e III stableford. Nella seconda giornata invece si è giocato con formula a coppie: 4 palle la migliore.

Nella prima giornata di gara individuale, ha prevalso nella I categoria netta con 68 colpi Emanuele Vannucci mentre al II posto con 70 colpi netti Federico Pelliccioni (entrambi associati al ASD Asset Golf di S. Marino).

Nella classifica lorda si è distinto con lo score di 75 colpi Cristino Giorgetti, giocatore del Riviera Golf.

Nella II categoria, giocata con formula stableford, al primo posto con l’ottimo score di 42 punti ha prevalso Maurizio Grandicelli del Golf Club Argenta. Al secondo posto si è invece classificato il giovane giocatore del Rimini-Verucchio Golf Club Lapo Nicola D’Amato con 39 punti.

In III categoria ha raggiunto il gradino più alto la giocatrice dell’Adriatic Golf Club Cervia Giulia Graziani con il punteggio di 39 punti. Al secondo posto con lo stesso punteggio – avendo però giocato meno brillantemente le seconde 9 buche – il giocatore del Riviera Golf Club Davide Sabbatani.

Per quanto concerne i premi speciali I Lady per Nicoletta Michelini, I senior per Marco Baldoni, mentre fra i giovanissimi del premio junior si è distinto il giovane talento Francesco Currenti.

Per tutti i vincitori premi AirDP Style.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *